lunedì 17 ottobre 2011

Abduction. Ma dimmi perché?

E in testa ho la canzone di Malika Ayane, 'Il giorno in più', e come lei mi viene da dire: Ma dimmi perché? Hai tutto il tempo e il tempo non ti basta,...

Ma dimmi perché mi è venuto in mente di scaricarmi 'sta merda di film! Ah si, il licantropo Jacob (il figo di Twilight che viene brutalmente rifiutato da Bella, quella che ha sempre la stessa espressione in ogni situazione). Mi chiedevo come questo palestrato potesse interpretare un ruolo diverso da quello del lupo-rivale d'amore.


E questo film mi ha deluso profondamente. Cos'altro mi potevo aspettare? A partire dall'inizio! Nathan è un ragazzo che ha qualche problema con i genitori (ad esempio il padre lo picchia sempre giustificandosi dicendo che deve imparare a difendersi). Un giorno, insieme alla vicina di casa (mai cagata prima d'ora), navigando su internet, trova una sua foto da bambino in un sito che si impegna a cercare persone scomparse. Da bravo scemo, chiama il numero del sito, senza sapere che questo è controllato da spie russe, che da anni lo cercano. Subito dopo queste piombano in casa e la fanno esplodere. I genitori muoiono, ma lui, bello e palestrato com'è, si salva insieme alla sua amica. Fuggono altrove e grazie all'aiuto della psicologa di Nathan scoprono che sono ricercati e che Nathan ha una lista importante, un documento pieno di numeri molto utile al nemico.

E da qui ho perso il filo. Era troppo noioso e pieno dei classici stereotipi del film d'azione americano. Una cosa che non sopporto poi è il classico ragazzo di colore che riesce sempre a dare una mano al protagonista, con tanto di battute squallide che dovrebbero suscitare il riso. Odio anche il bacio tra il protagonista e la ragazza della porta accanto (mai cagata prima d'ora, ripeto io).
Assolutamente bocciato, anche per la frase da Facebook "La fiducia va guadagnata". Il che è abbastanza ovvio, ma Taylor e il regista non lo sapevano.

Voto: 1 su 5



Ma dimmi perché? E a proposito ecco la canzone della Mali

5 commenti:

  1. ne sento parlare solo male.
    promette di essere davvero tragico :)

    RispondiElimina
  2. Ma veramente! Orribile, ho sprecato solo tempo! Naaah!

    RispondiElimina
  3. Credo proprio che questo me lo salterò a piè pari!

    RispondiElimina
  4. Ho sbagliato a guardarlo! Ma dal titolo sembrava avvincente!

    RispondiElimina